Madonna del parto, Piero della Francesca. Riproduzione di Silvia Salvadori
Madonna del parto, dettaglio del volto. Bottega d'arte toscana

Madonna del parto

Madonna del parto, omaggio a Piero della Francesca. Riproduzione d’Arte di Silvia Salvadori.

Icona sacra realizzata con tempera e oro zecchino su tavola.
Opera eseguita con le antiche tecniche pittoriche della scuola senese del XV sec.

Misure: 18 x 22 cm

Descrizione

Omaggio a Piero della Francesca dipinto di Silvia Salvadori. Dipinto con tempera su fondo oro zecchino interamente inciso a bulino sull'aureola. Un mio personale Omaggio al più grande artista del Rinascimento di Arezzo, Piero della Francesca. Studio, reinterpretazione personale e ricostruzione della figura della Madonna di Piero della Francesca. La Madonna del Parto di Piero della Francesca. Arezzo arte Rinascimento. Dipinto su fondo oro. Oro lamina 23 k. Tempera all'uovo, pigmenti pregiati, blu lapislazzuli. Tavola di legno antico. Utilizzo della stessa tecnica pittorica originale in uso nel XV sec.

Originale: Affresco di Piero della Francesca conservato presso la cappella di Santa Maria di Momentana a Monterchi. Arezzo

Misure: 18 x 22 cm

Tecnica: dipinto su fondo oro. Oro zecchino lamina 23 k. Tempera all'uovo, pigmenti pregiati (blu lapislazzuli, rosso cocciniglia, lacche originali). Tavola di legno antico. Utilizzo della stessa tecnica pittorica originale in uso nel XV sec in Toscana.

Note: Piero della Francesca (Borgo Sansepolcro, 1416/1417circa – Borgo Sansepolcro, 12 ottobre 1492), è stato un pittore e matematico italiano. Tra le personalità più emblematiche del Rinascimento italiano, fu un esponente della seconda generazione di pittori-umanisti. Le sue opere sono mirabilmente sospese tra arte, geometria e complesso sistema di lettura a più livelli, dove confluiscono complesse questioni teologiche, filosofiche e d'attualità. Riuscì ad armonizzare, nella vita quanto nelle opere, i valori intellettuali e spirituali del suo tempo, condensando molteplici influssi e mediando tra tradizione e modernità, tra religiosità e nuove affermazioni dell'Umanesimo, tra razionalità ed estetica. La Madonna del parto è un affresco (260x203 cm) realizzato da Piero della Francesca, databile al 1455-1465 circa, e conservato in un museo appositamente predisposto di Monterchi, proveniente dalla cappella di Santa Maria di Momentana a Monterchi. La Madonna del Parto è uno degli affreschi più famosi di Piero della Francesca. Il soggeto iconografico della Vergine incinta, rappresenta Maria in piedi con appoggiato sul ventre un libro chiuso probabilmente il Vecchio Testamento, simbolo della parola di Dio che attraverso ella si incarna. La Madonna, a differenza di altre rappresentazioni, non compie nessun gesto regale e non tiene nessun libro in mano, ma sorregge il peso del ventre puntando una mano su un fianco. Accanto a lei, sui due lati ha due angeli , completamenti simmetrici, che stanno scostando la tenda del padiglioni, nei ricami si vedono i melograni, che stanno a simboleggiare la passione di Cristo. La tenda può assumere l'interpretazione dell'Arca dell'Alleanza, Maria sarebbe la nuova arca, oppure il padiglione potrebbe essere la chiesa e la Madonna il tabernacolo eucaristico in quanto porta il corpo di Cristo. Piero della Francesca ha usato per questa raffigurazione usando una grande quantità di blu oltremare, rosso e giallo ocra.

Prezzo: venduta.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *