Santa Lucia di Simone Martini. Riproduzione d'arte di Silvia Salvadori
Santa Lucia, particolare della veste. Riproduzione d'arte di Silvia SalvadoriSanta Lucia, particolare del volto. Bottega d'arte toscana

Santa Lucia

Santa Lucia. Riproduzione d’arte tratta da Simone Martini (Siena, 1250-1350).

Icona sacra realizzata con tempera e oro zecchino su tavola.
Opera eseguita con le antiche tecniche pittoriche della scuola senese del XV sec.

Misure: 19 x 10 cm

Descrizione

I questa piccola icona ripresa da Silvia Salvadori Santa Lucia è stata recuperata pienamente sia negli incarnati. Il colore originario era andato in gran parte perduto a causa di puliture a base di soda caustica. Un metodo di pulitura altamente dannoso per le delicate superfici pittoriche e purtroppo molto utilizzato fino a tutto il 1800. Anche la veste di un bellissimo azzurro turchese è stata ripresa e con essa il sottile ricamo dorato. Silvia Salvadori ha inoltre cercato di ridisegnare parte del vasetto d’orato contenente al suo interno la fiamma simbolo di rinnovata Luce.
Santa Lucia viene venerata come la santa della luce e considerata protettrice della vista.

Storia: Il polittico custodito all’Isabella Stewart Gardner Museum di Boston, attualmente composto di cinque elementi separati, collocati uno affianco all’altro ma non ricongiunti e inseriti in moderne cornici, presenta, da sinistra a destra , San Paolo, Santa Lucia, la Madonna col Bambino, San Giovanni Battista e Santa caterina d’Alessandria. Nella cuspide centrale il Redentore, nelle laterali quattro mezze figure di angeli, i due più esterni intenti a far risuonare le trombe del Giudizio, gli altri con gli strumenti della Passione: colonna e flagello sorretti da quello sopra Paolo, chiodi, lancia e spugna da quello sopra Caterina, davanti al quale pende dall’incrocio dei bracci della croce la corona di spine. Una tradizione vuole il complesso realizzato per la chiesa di San Francesco, la concentrazione degli elementi simbolici attorno alla Passione e il Cristo della cuspide che mostra le ferite della Crocifissione, hanno fatto pensare a una committenza da parte dei francescani di orientamento spirituale. Recenti indagini, invece, hanno permesso di accertare la provenienza del polittico dalla chiesa servita di Orvieto, dove è ricordato in alcuni inventari del XVII secolo (Simone Martini di Marco Pierini, Alberto Olivetti, appendice documentaria a cura di Paolo Brogini. Silvana Editoriale).

Originale: polittico custodito all’Isabella Stewart Gardner Museum di Boston

Misure: 19 x 10 cm

Tecnica: tempera al tuorlo d’uovo su fondo in oro zecchino 23 k, incisioni a punzone e decori eseguiti con l’antica tecnica del graffio su oro.

Note

Prezzo: venduta.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *